Calendario Attività
 

Metodologie chimiche e fisiche per la scelta degli interventi di conservazione delle superfici del Patrimonio Culturale

Categoria
Seminario
Data
2019-11-29 10:00 - 11:00
Luogo
14 - 15 IV piano St. 9
Affiliation
Consiglio Nazionale delle Ricerche

La conoscenza dei Beni Culturali, finalizzata alla loro conservazione e fruizione, ? un?attivit? a forte connotazione multidisciplinare. Tuttavia, ? soprattutto con l?ausilio di analisi chimiche e fisiche che si individuano i fattori di rischio, ? possibile mettere a punto prodotti e modalit? di intervento efficaci, nonch? studiarne effetti, innocuit? e durabilit? nel tempo. Gli elementi necessari alla scelta della soluzione conservativa pi? appropriata scaturiscono da indagini diagnostiche preliminari che riguardano i materiali costituenti e il loro stato di degrado e sono necessarie a fornire informazioni agli operatori per ottimizzare il recupero e la conservazione dei manufatti. Un esempio virtuoso di tale attivit? ? rappresentato dalle indagini svolte nel corso del progetto di recupero del Teatro Petruzzelli a Bari. Nella maggior parte dei casi, i prodotti impiegati per il restauro sono formulati e immessi sul mercato per altri settori industriali (ad esempio il settore navale e aeronautico), ma le loro propriet? possono essere adeguate ai singoli casi applicativi e alle specifiche esigenze richieste nella conservazione di manufatti e superfici di pregio. Negli ultimi anni, la ricerca di nuovi trattamenti per la conservazione del patrimonio culturale si ? indirizzata prevalentemente verso la sperimentazione di prodotti a basso impatto ambientale, prodotti contenenti nanoparticelle (SiO2, TiO2), polimeri ibridi organici/inorganici. La ricerca non pu? prescindere dallo studio in laboratorio delle propriet? intrinseche dei prodotti; complicata ?, molto spesso, la correlazione al comportamento in opera. Vari sono gli esempi di prodotti innovativi, commerciali e di nuova formulazione, che si sono rivelati capaci di conferire elevata idrofobicit? alle superfici, di dar luogo a coatings autopulenti, di raggiungere le propriet? finali in opera senza l?impiego di trattamenti post-applicazione. In tempi pi? recenti, in relazione all?accresciuta considerazione verso l?ambiente e l?efficienza energetica, si sta cercando di mettere a punto materiali eco-compatibili, da sottoprodotti/scarti di processi industriali, in grado di rispondere anche a funzioni di regolazione climatica degli ambienti.

 
 

Altre date

Powered by iCagenda

Calendario Attività

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
7
10
11
17
18
24
25